Articoli d'attualità

"Quello che è stato è quel che sarà; quello che è stato fatto è quel che si farà; non c'è nulla di nuovo sotto il sole" (Ecclesiaste 1:9).

Cos'ha veramente valore?

"Come può un giovane rendere la sua via pura? Custodendola con la tua parola" (Salmi 119:9).

Il cinema

"DIO è per noi un rifugio ed una forza, un aiuto sempre pronto nelle avversità" (Salmi 46:1).

Il deserto

"Ecco io pongo in Sion una pietra angolare, eletta, preziosa, e chi crede in essa non sarà affatto svergognato" (1 Pietro 2:6).

Non sciupare le tue sofferenze

Bambini

Quante volte abbiamo risposto in questo modo ai nostri genitori?
Forse per non andare a letto presto, oppure perché ci sentiamo responsabili nel voler fare i compiti da soli... dire di essere grandi ci sembra spesso una buona risposta, ma cosa pensa Gesù a riguardo?


Leggiamo insieme Matteo 18:1-5: “In quell'ora i discepoli si accostarono a Gesù e gli chiesero: «Chi dunque è il più grande nel regno dei cieli?». E Gesù, chiamato a sé un piccolo fanciullo, lo pose in mezzo a loro e disse: «In verità vi dico: se non vi convertite e non diventate come piccoli fanciulli, voi non entrerete affatto nel regno dei cieli. Chi dunque si umilierà come questo piccolo fanciullo, sarà il più grande nel regno dei cieli. E chiunque riceve un piccolo fanciullo come questo in nome mio, riceve me”.

In questi versetti notiamo che i discepoli chiedono a Gesù chi è il più grande nel Regno dei Cieli e Gesù risponde che per entrare nel Regno dei Cieli dobbiamo diventare come piccoli fanciulli.
I piccoli fanciulli sono bambini che dipendono interamente dai loro genitori per ogni cosa: per mangiare, per vestirsi, per andare da qualche parte... insomma, proprio per tutto, perché da soli non possono fare nulla.
Gesù vuole insegnarci proprio questo: a dipendere da Lui per ogni cosa nella nostra vita. Se mettiamo il Signore al primo posto possiamo affrontare ogni situazione perché Lui è con noi.
Tornando alla nostra questione: perché rispondiamo di essere grandi se Gesù ci dice di diventare come piccoli fanciulli? Allora non si tratta di una buona risposta; ci avete mai pensato?


Cari bambini, il Signore ci invita a credere in Lui sin da ora. Non dovete aspettare di essere grandi, sono piuttosto i grandi a dover tornare piccoli.
Pregate il Signore perché possiate diventare come piccoli fanciulli perché questa è una richiesta che fanno anche gli adulti.
Dio vi benedica!
Pace

Ascolta

Preferisci ascoltare l'articolo qui di fianco anziché leggerlo? La Scrittura dice: "Beato chi legge e beati coloro che ascoltano le parole di questa profezia..." (Apocalisse 1:3).

DISEGNI

Modifica del consenso