Articoli d'attualità

"Quello che è stato è quel che sarà; quello che è stato fatto è quel che si farà; non c'è nulla di nuovo sotto il sole" (Ecclesiaste 1:9).

L'origine dell'antisemitismo

"Come può un giovane rendere la sua via pura? Custodendola con la tua parola" (Salmi 119:9).

La presunzione del razzismo

"DIO è per noi un rifugio ed una forza, un aiuto sempre pronto nelle avversità" (Salmi 46:1).

La famiglia che Dio mi ha dato

"Ecco io pongo in Sion una pietra angolare, eletta, preziosa, e chi crede in essa non sarà affatto svergognato" (1 Pietro 2:6).

Amicizia con Dio o con il mondo?

Giovani

Hai mai fatto un’intervista? No, è la prima volta? Bene, iniziamo subito.
D: Hai paura di morire?


R: Sì, ho paura perché non sono ancora pronta. Penso di avere ancora un po’ di tempo per prepararmi. È vero, non lo posso sapere con certezza e so che può succedere anche a me, all’improvviso... ma proprio a me deve succedere?

D: Ti capita di pensare a quei giovani che muoiono improvvisamente in qualche incidente?
R: Certo, infatti quando sento che qualche ragazzo muore all’improvviso mi spavento, ma preferisco non pensarci, tutto qui.

D: Non pensarci, allora, è la tua soluzione?
R: Sicuramente non è una soluzione, ma mi fa stare meglio. Non posso vivere con la paura che [un incidente] può succedere.

D: Ma se hai paura, perché non chiedi aiuto a Dio?
R: Ma io chiedo il suo aiuto: gli chiedo proprio di darmi ancora tempo!

D: E questo tempo che gli chiedi, a cosa ti serve?
R: Mi serve per affrontare questo problema quando sarò più grande.

D: Morire, allora, è un problema?
R: Ovviamente, per il momento sì, ora voglio solo pensare a vivere la mia vita.

Con questa intervista ho voluto esaminare con una giovane, non tanto il problema della morte, quanto quello della paura di morire. Affrontare le nostre paure non è sicuramente facile, ma come si può pensare di vivere tranquillamente, se si ha paura di morire?
Allora come risponderesti tu a questa intervista? Come questa giovane?

Iniziamo col capire cos’è la morte leggendo Romani 6:23, che dice che essa è "il salario del peccato".
Chi è senza peccato? Nessuno, siamo tutti peccatori, quindi la morte è per tutti noi. Il versetto, però, prosegue con un ma: "Ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore".
Ecco che Dio ci dona l’opposto della morte: vita eterna.
Perché avere paura di morire allora se quando moriremo avremo una vita eterna? Per la paura di non essere salvati?
1 Giovanni 4:18 spiega che la paura ha a che fare con la punizione.

Se hai paura di non essere salvato è perché pensi di meritarti la punizione dei tuoi peccati e che questi ti porteranno all’inferno. Ma vedi, come abbiamo visto in Romani, non c’è alcun uomo senza peccato, se non uno solo: Gesù.
A noi tutti spetta la punizione, ma, grazie a Dio, non andremo in cielo per merito, bensì per dono!
Se ti vedi peccatore, allora sei già vicino al Signore, perché riconosci di aver bisogno di Lui; e Gesù è morto per salvare anche te, per darti la speranza che un giorno sarai con Lui. Per questo puoi vivere oggi la tua vita senza paura di morire.

Forse pensi che io ti scriva queste parole solo perché me lo richiede il mio ruolo, ma non è così. È vero, non ho più la tua età e puoi pensare che dovrei mettermi nei tuoi panni, o nei panni di questa giovane, per capire davvero come ti senti. Allora ti dico che è proprio quello che ho fatto, perché quella giovane che ha risposto all’intervista sono io alla tua età.
Ti ho scritto proprio per dirti che so fin troppo bene come ci si sente a vivere con la paura di morire, non l’ho dimenticato. Ma soprattutto voglio dirti che il Signore ha tolto questa paura dal mio cuore, così ora so cosa significa vivere questa vita con Dio.

Chiedi anche tu a Dio di togliere questa paura dal tuo cuore e di mettere la sua speranza. Dio l’ha fatto con me e può farlo anche in te.
Non puoi sapere quando morirai, ma puoi vivere sin d’ora senza la paura di morire. Non dubitare!

Ascolta

Preferisci ascoltare l'articolo qui di fianco anziché leggerlo? La Scrittura dice: "Beato chi legge e beati coloro che ascoltano le parole di questa profezia..." (Apocalisse 1:3).

Articoli in evidenza

Studiamo, impariamo e apprendiamo per renderci conto che c'è sempre qualcosa che ci sfugge, ma c'è un Maestro che...

Abbiamo ancora da imparare

Pensiamo che l'avanzare della tecnologia abbia lasciato i nostri genitori all'età della pietra? Consideriamo piuttosto che la Bibbia dice...

I miei genitori sono antichi

A volte pensiamo che solo i ministri e le monitrici debbano insegnare la Parola, mentre Dio lo comanda anche a tutti i genitori.

Quello che mi hanno insegnato mamma e papà

Modifica del consenso