Articoli d'attualità

"Quello che è stato è quel che sarà; quello che è stato fatto è quel che si farà; non c'è nulla di nuovo sotto il sole" (Ecclesiaste 1:9).

Cos'ha veramente valore?

"Come può un giovane rendere la sua via pura? Custodendola con la tua parola" (Salmi 119:9).

Il cinema

"DIO è per noi un rifugio ed una forza, un aiuto sempre pronto nelle avversità" (Salmi 46:1).

Il deserto

"Ecco io pongo in Sion una pietra angolare, eletta, preziosa, e chi crede in essa non sarà affatto svergognato" (1 Pietro 2:6).

Non sciupare le tue sofferenze

Approfondimenti

Fin da fanciulli impariamo, e siamo tenuti, a ubbidire alle persone in autorità, i genitori, gli insegnanti, i datori di lavoro, così come alla legge che regola e governa la nostra nazione.
Non è facile ubbidire e sottomettersi a una volontà altrui perché abbiamo il nostro modo di ragionare, per il quale pensiamo che il comando ricevuto sia sbagliato o ingiusto... tuttavia, per timore, spesso ubbidiamo comunque.

Quest'estate, passeggiando lungo le vie di un paese medioevale, il mio sguardo è stato attirato da un piccolo opuscolo, infilato nello stipite di una porta, recante la scritta: "Sii coraggioso".
Solo due parole, ma che contengono un grande significato...

Con il progredire delle tecnologie, nuovi canali di comunicazione hanno affiancato, e talvolta soppiantato, la posta tradizionale. Questo mi ha portato a considerare come in passato la corrispondenza, e in generale la scrittura manuale, fosse una vera arte, un privilegio per pochi.
Eppure, nonostante la cultura fosse ad appannaggio delle classi benestanti e la scrittura limitata a coloro che potevano permettersene lo studio, l’esistenza della Parola e di tutto ciò che vi troviamo scritto ci mostra chiaramente come Dio abbia sopperito a ogni cosa.

Una signora torna di corsa in ospedale, richiamata per sottoporsi a ulteriori accertamenti: “Mi sento tranquilla, non sono agitata, sarà un loro errore, non credo che il Signore mi mandi qualche brutta malattia, non ho fatto mai del male a nessuno!”.
Quante volte affermazioni del genere escono dalla nostra bocca?

Nel corso della storia molti uomini illustri hanno versato fiumi d'inchiostro nel tentativo di spiegare cosa sia la morale. Anche se non ce ne rendiamo conto, ognuno di noi tende a costruirsene una, e di conseguenza è naturalmente portato a conformare a essa la propria condotta e le proprie scelte.
La nostra morale ci fa sentire liberi e autonomi e ci dona l'illusione di saper distinguere inequivocabilmente il bene dal male, eppure spesso ci impedisce di scorgere una cosa molto importante: Dio ci osserva!

Molti uomini e donne lavorano sodo, si affaticano per avere una buona posizione sociale e per non farsi mancare nulla.
Per alcuni, il denaro e il prestigio rappresentano addirittura l'unico scopo della vita, ma è davvero questo il tutto dell'uomo?

La Parola di Dio, nel primo libro del profeta Samuele, ci narra la storia di Elkanah, uomo della tribù di Levi, e della sua famiglia.
Elkanah aveva due mogli, una si chiamava Anna, l'altra Peninna. Peninna aveva figli, mentre Anna non ne aveva.
Scopriamo insieme cosa rappresentano queste due donne nella vita di ciascuno di noi.

Nell’articolo precedente ho considerato come facilmente l’essere umano tenda a preferire chi più soddisfa le sue aspettative o chi ha più affinità col proprio carattere.
Dato che per ogni individuo è inevitabile avere delle preferenze, possiamo chiederci se anche Dio abbia delle preferenze e, soprattutto, quale genere di persona abbia quelle caratteristiche adatte a renderlo preferito da Dio.

La Scrittura dice che Dio è misericordioso, ma non sempre i credenti riescono a vedere la sua misericordia manifestarsi nella propria vita. Sebbene noi fatichiamo a riconoscerlo, Egli elargisce sempre la sua pietà e la sua benignità nei nostri confronti, anche in modi che noi non riusciamo a comprendere...

Come ogni inverno, con l'arrivare del freddo, milioni di persone ricorrono ai vaccini antinfluenzali prodotti da scienziati e dottori di tutto il mondo che studiano l'evoluzione dei virus e i loro effetti.
Sembrerebbe che quest'anno l'influenza sia particolarmente aggressiva. Anche io, come molti, ne sono stato colpito per un lungo periodo nel quale ho potuto fermarmi a considerare che esistono esami per individuare le patologie e farmaci per risanare il corpo (e per questo bisogna ringraziare il Signore per la sapienza che dà ai medici), ma non esiste nulla di umano che possa diagnosticare e curare le malattie spirituali.

Ascolta

Preferisci ascoltare l'articolo qui di fianco anziché leggerlo? La Scrittura dice: "Beato chi legge e beati coloro che ascoltano le parole di questa profezia..." (Apocalisse 1:3).

Articoli in evidenza

L'eternità di Dio è impossibile da comprendere, eppure Lui ha fatto una cosa straordinaria; scopriamo quale...

Persino l'eternità

Il tempo è una risorsa limitata, non sappiamo neanche quanto ne abbiamo; oggi vediamo come investirlo per non sprecarlo.

Il miglior investimento

Che aspetto aveva Gesù? Quello di uno di noi.

Tutti diversi ma tutti uguali

Modifica del consenso